Iscritta dal 23 Maggio 2013 presso il A.I.Me.F - Iscrizione al Ministero dello Sviluppo Economico Legge 14 Gennaio 2013, n. 4

“SEPARAZIONI NELLE FAMIGLIE RICOMPOSTE: QUALI SPECIFICI STRUMENTI E PROCEDURE PER LA MEDIAZIONE”

Dettagli Evento

  • Data e Ora Inizio23/07/2018 - 09:00
  • Data e Ora Fine24/07/2018 - 18:00
  • CategoriaCorso/Attività di Formazione

Descrizione

 “SEPARAZIONI NELLE FAMIGLIE RICOMPOSTE: QUALI SPECIFICI STRUMENTI E PROCEDURE PER LA MEDIAZIONE”

 

Presentazione

Il termine “FAMIGLIA RICOMPOSTA” è quello più adottato per designare le situazioni familiari in cui almeno un membro della coppia ha figli nati da una precedente unione. Sono sempre maggiori le richieste di mediazione che provengono dalle famiglie ricomposte; il mediatore familiare per raggiungere gli obiettivi della mediazione ha bisogno di strumenti, attività e tecniche di lavoro specifiche o rischia di fallire nel suo intervento. Le tecniche e gli strumenti forniti nella formazione sono autenticamente proprie del mediatore familiare.

La ri-composizione della famiglia  nel post-separazione comporta una trasformazione della famiglia stessa e delle relazioni familiari. Infatti i vari nuclei familiari che si vengono a formare a seguito di una seconda unione variano di numero a seconda che sia soltanto uno dei genitori ex coniugi ad essersi impegnato in una nuova unione oppure entrambi. Quindi, rimanendo sui numeri, se entrambi i genitori hanno una nuova unione, gli adulti responsabili delle funzioni di cura dei figli diventano tre o quattro.

Analizzando le dinamiche relazionali delle famiglie ricomposte, risulta evidente che la sfida principale consiste nel distribuire le risorse tra la costruzione di un nuovo rapporto di coppia, la rinegoziazione della relazione con i figli e lo svolgimento della funzione genitoriale in collaborazione con il genitore biologico ex coniuge.

Il nucleo del conflitto che si può ingenerare in questo tipo di famiglie è: come può essere mantenuta una collaborazione tra genitori biologici evitando l’intromissione o l’invasione nella relazione della nuova coppia? Allo stesso tempo è importante garantire l’apertura di spazi di relazione e di azione al nuovo partner anche per l’esercizio della sua funzione di genitore sociale rispetto ai figli del partner.

Ci si muove su delicati equilibri dove i confini tra genitorialità biologica e genitorialità acquisita e coniugalità non possono essere dati per scontati una volta per tutte. Piuttosto sono il risultato di un processo che richiede tempo e cura da parte di tutti i membri dei diversi nuclei familiari.

In questo momento storico il mediatore, quando accoglie una famiglia ricomposta, si trova di fronte a molti conflitti che si manifestano nel qui ed ora ma hanno radici anche nelle rispettive precedenti unioni ma soprattutto nella modalità di separazione agita in passato. Per questo il mediatore familiare per muoversi agilmente in queste conflittualità ha bisogno di strumenti utili di lavoro specifici e propri del mediatore familiare oltre alla conoscenza del quadro teorico di riferimento.   

 

MATERIE SPECIFICHE

10.Come focalizzare l'attenzione dei mediandi sul presente e sul futuro, e sulla comune responsabilità genitoriale

  • Attività e tecniche di lavoro specifico per le famiglie ricomposte
  • la gestione della telefonata :costruzione delle domande da farsi durante la telefonata
  • conduzione primo incontro e successivi: domande da farsi nel primo incontro
  • prima analisi del conflitto e della sua mediabilità
  • tecniche di comunicazione
  • coinvolgimento dei membri della famiglia ricomposta
  • tipologie di conflitto e elementi per analizzarlo
  • rappresentazione grafico/pittorica delle relazioni e del conflitto

 

10a I diversi modelli di coppia e di famiglia

  • Il quadro teorico di riferimento della famiglia ricomposta

 

10aa I cicli di vita della coppia e della famiglia

  • Il ciclo di vita della coppia
  • Le radici della conflittualità nella nuova coppia

 

10aaa Esigenze, bisogni e fasi di sviluppo dei figli

  • Come si modifica relazione tra genitore biologico/figlio in seguito alla formazione della nuova coppia
  • La relazione tra i nuovi partner e i figli acquisiti: funzioni, ruoli, compiti.

 

10b. Come focalizzare l'attenzione dei mediandi sui compiti di sviluppo e sulle responsabilità personali e condivise

  • I compiti evolutivi della coppia separata
  • I rischi del conflitto rispetto alla crescita dei figli e alla relazione nella nuova coppia

 

10c. Come facilitare i mediandi nella individuazione di compiti e responsabilità da loro personalmente definiti

  • L’accordo come facilitazione per individuare le proprie responsabilità genitoriali
  • Come aiutare i genitori a costruire gli accordi
  • Individuazione dei criteri per capire quando e come farli
  • Elementi di vantaggio/svantaggio degli accordi scritti
  • I follow-up: strumenti per la corretta conduzione dei follow-up

 

Obiettivi

  • Saper leggere e individuare il conflitto espresso dalla famiglia ricomposta
  • Conoscere e applicare tecniche e strumenti per mediare nella famiglia ricomposta.

 

Metodologia formativa:

  • visione di incontri di mediazione con famiglie ricomposte
  • simulazione di incontri di mediazione
  • analisi di casi
  • lezione frontale

I partecipanti avranno tutto il materiale del corso sia in formato cartaceo che informatico. Saranno inoltre consegnati questi MATERIALI BONUS:

  1. la mappa mentale di come si forma il conflitto nella famiglia ricomposta
  2. la procedura da seguire per mediare nella famiglia ricomposta

 

 

Date: LUNEDì 23/07/2018 dalle ore 09.00 fino alle ore 13.00, dalle 14.00 alle 18.00 e MARTEDì 24/07/2018 dalle ore 09.00 fino alle ore 13.00, dalle 14.00 alle 18.00.

 

Partecipanti: minimo 10 massimo 20

 

Sede: Il corso verrà realizzato presso “ISFAR” IN VIA DEL MORO 28 a FIRENZE

 

Iscrizioni

Le iscrizioni devono avvenire entro il 20/07/2018. Il corso è acquistabile su: https://www.isfar-firenze.it/corsi-formazione/giuridica-mediazione/mediazione-familiare/

 

Docenti

Dr.ssa Federica Ciccanti, Pedagogista, Pedagogista Clinico®, Mediatore Relazionale, Mediatore Familiare e Sociale, Supervisore e socio A.I.Me.F. (iscrizione nr. 1254) direttore e didatta della Scuola di mediazione Familiare ISFAR di Firenze (FI);

Dr. Carlo Callegaro, Pedagogista, Pedagogista Clinico®, Mediatore Familiare Sistemico socio AIMS nr. 1965, didatta della Scuola di mediazione Familiare ISFAR di Firenze (FI)

 

Costi

Quota di frequenza aggiornamento: Euro 350,00 (Euro 280,00 per i soci A.I.Me.F.)

Quota All Inclusive (Aggiornamento +  giornata di supervisione del 25/07/2018): Euro 400,00 (Euro 380,00 per i soci A.I.Me.F.)

Al momento dell’iscrizione si richiede un anticipo della Quota di Partecipazione paria a Euro 112,00

N. ORE 08,00+08,00 DI CF PER I SOCI A.I.Me.F.

Allegati

Sede

  • SedeISFAR
  • IndirizzoVia del Moro 28
  • CAP50123
  • CittàFirenze
  • ProvinciaFI
  • RegioneToscana
  • Nazione
Made With Max Media